Vai al contenuto
Please Allow For 2 days Handling Time On All Orders - International Shipping Options Available
Please Allow For 2 days Handling Time On All Orders - International Shipping Options Available
Exploring The Kern River, Kernville, CA, USA.

Esplorando il fiume Kern, Kernville, CA, USA.

Sono fortunato ad avere un lavoro che mi porta in giro per il mondo, e metto sempre in valigia una canna e un mulinello nella remota possibilità di avere uno o due giorni liberi. In questa occasione è stato ripagato perché mi sono trovato nel sud-ovest della California con un paio di giorni liberi dalle catene del lavoro. Avevo fatto un po 'di ricerche prima di lasciare il Regno Unito, ma non avevo davvero guardato nei dettagli, ma quello che sapevo era che volevo entrare nella natura selvaggia e pescare trote selvatiche. Mi sono fidanzato con Analiza Del Rosario di Southern Sierra Fly Fishers su Instagram, il club ha sede a Kernville in California, nella catena montuosa della Sierra Nevada. Fu subito evidente dai suoi utili consigli che il fiume Kern era una destinazione ideale per me; remoto, selvaggio, silenzioso e con alcuni arcobaleni a cui si può accedere solo camminando in alta montagna. Ho prenotato rapidamente un alloggio al Sequoia Lodge appena fuori Kernville e situato sul fiume Kern stesso.
Sono saltato in macchina e ho fatto il viaggio di quattro ore da Paso Robles, passando per enormi frutteti e giacimenti petroliferi, arrivando infine alla foce di un enorme canyon, la porta geologica del Sequoia National Park. La vastità del canyon era schiacciante e dovevo tenere gli occhi lontani dal fiume sottostante, altrimenti mi sarei ritrovato dentro. Sono arrivato a Kernville e sono entrato al Kern River Fly Shop dove ho incontrato la guida locale Guy Jean. Dopo una breve introduzione Guy spiegò che il fiume aveva un incubatoio a valle di una diga e che il pesce selvatico può essere trovato solo più a monte. Il suo consiglio era di risalire il fiume Johnsondale Bridge e trovare le zone di difficile accesso per la migliore pesca. La pesca era in buona forma con ninfe, secche e esche tutte nel menu. Potevo già vedere che il Kern era molto diverso dal mio Wiltshire Avon locale, l'acqua variava da dolci scivolate a rapide impetuose che avevano ucciso 300 persone in 20 anni. Ho preso una selezione di Woolly Buggers nel caso avessi dovuto tirare un po 'il fiume, qualcosa che ho adottato con lentezza alcuni anni prima in Arkansas, che rappresentava quasi tutto il mio pesce lì. Guy ha suggerito di pescare in un campo vicino con la poca luce rimasta della giornata, quindi ho salutato e me ne sono andato armato di una foto sfocata di una mappa con alcuni cerchi segnati su di essa e sacchi di entusiasmo.
Ho equipaggiato, optando per la mia 4wt Greys GR70 Streamlex Plus, una versatile canna ad azione rapida da 9'6 "con un'estensione di 6", che mi ha permesso di pescare con secche, ninfe ed esche con sicurezza nell'acqua veloce e nel vento a valle. Ho caricato una linea Airflo Euronymph e una squadra di 2 mosche di colore naturale sulla canna e mi sono diretto verso il fiume. Sono stato accolto da una rapida idilliaca e poco profonda che si è conclusa in una planata rigata, perfetta, esattamente dove mi sarei aspettato un paio di pesci in attesa. Ho lavorato le ninfe attraverso la coda della pozza e sono stato subito colpito da un pesce che non è riuscito ad attaccarsi, ottimo ho pensato, devo fare qualcosa di giusto! Un paio di lanci dopo, nella cucitura dell'acqua più veloce e la canna mi è stata strappata di mano, e dopo una vivace lotta nell'acqua veloce ho preso con la rete il mio primo pesce. Ho continuato su per la piscina e ho considerato altri quattro arcobaleni perfetti con pinne e un paio di riprese mancate prima che la luce iniziasse a svanire e mi dirigessi verso l'alloggio. Quella sera sono uscito in città per un barbecue e una birra, come previsto ho incontrato alcuni compagni di pesca al bar e dopo aver comprato loro da bere ho ricevuto qualche ulteriore consiglio su zone, metodi e mosche. In particolare mi hanno parlato di uno spot super segreto esclusivo per i locali e accessibile solo a chi sa come, il metodo di ingresso era a dir poco unico!
La mattina dopo, sono partito alle prime luci dell'alba e volevo dirigermi verso il Johnsondale Bridge e entrare in un pesce selvatico, ma prima volevo raggiungere il punto segreto che avevo segnato su google maps che era sulla rotta. Dopo aver camminato, strisciato e saltato per 5 minuti, sono caduto nel punto nascosto, una corsa corta, stretta e dall'aspetto di pesce che gridava di essere pescata. Ho lanciato le ninfe e ho picchiato! Ero dritto in un piccolo arcobaleno, questo è stato rapidamente seguito da altri 3 in quasi altrettanti cast. Tornai in macchina e mi diressi verso il ponte sentendomi giustificato dalla decisione. All'arrivo ho messo i miei trampolieri nello zaino e ho preparato un lancio a 3 mosche dopo aver notato che tutti i miei pesci fino a quel momento erano arrivati al punto di volare, un semplice orecchio di lepre giallo con perline di rame. L'idea era che i pesci stavano mordendo in profondità e l'aggiunta di più mosche avrebbe portato più mosche nella zona di presa.
Non c'era segnale telefonico dopo aver lasciato la città, fortunatamente avevo scaricato una foto satellitare ed era evidente che il sentiero seguiva la sponda orientale del fiume per alcuni chilometri. Mi sono incamminato verso monte, percorrendo il sentiero e ammirando il magnifico scenario mentre cercavo di individuare aree di pesce a cui si poteva accedere senza rischiare la vita nel processo. Dovevo essere cauto, dopotutto non c'era nessuno in giro a sentire le mie urla di aiuto. Questa parte del fiume era cruda, aggressiva e varia rispetto a dove mi ero dilettato la sera prima. Ho iniziato a lavorare molta acqua per non ottenere molte ricompense, poi in seguito, realizzando l'enorme quantità di acqua prima di me, ho adottato un approccio più mobile cercando specificamente aree di contenimento dei pesci più piccole e più evidenti. Nonostante abbia ridotto il mio tempo di pesca effettivo, ho iniziato a colpire i pesci in successione abbastanza rapida quando sono caduto nelle aree e mi sono sentito giustificato dalla mia decisione di passare al lancio a tre mosche.
Con il passare della giornata ho preso tempo per sedermi e ammirare l'ambiente tranquillo, guardando gli uccelli e ascoltando il fiume ruggente. Mentre stavo mangiando uno spuntino sono quasi caduto da una roccia quando un paio di jet da combattimento F16 hanno fatto un passaggio a basso livello, simile ai fiumi a casa dove la RAF ama volare basso lungo di loro e spaventare i bejeesus da ignari pescatori. Più tardi nel corso della giornata ho visto il primo pesce in aumento e sono passato a un paracadute Adams di misura 16 , un modello generico che catturerà trote in qualsiasi parte del mondo, e ho subito perso un ciak. Ho quindi trascorso un po 'di tempo a prendere di mira alcuni alimentatori di superficie in acque difficili e nonostante il rallentamento del mio tasso di cattura, mi sono davvero piaciute le sfide che il fiume ha presentato in termini di presentazione. Ho terminato la giornata a circa 3 miglia dalla macchina, in una piscina ampia e ambigua, ma prima di tornare indietro ho scelto di fare una nuotata alle esche, una decisione che ha ripagato tenendo conto del mio miglior pesce del viaggio, un pesce perfetto da 2 libbre che prevedibilmente è scivolato via prima di scattare una foto, tipico.
L'ultima mattina, ero fiducioso di poter catturare più pesci, soprattutto se avessi coperto molto terreno selezionando i punti migliori e cambiando i metodi in base all'acqua. Volevo esplorare ulteriormente, quindi ho raggiunto il sentiero e ho iniziato a pescare sopra dove ero tornato il pomeriggio precedente. Ho subito notato alcune impronte di zampe e escrementi freschi sulla pista che sono stati successivamente identificati come Mountain Lion. Fortunatamente per me lo stavo seguendo piuttosto che il contrario ed erano passati 15 anni dall'ultimo attacco registrato in quella zona. La pesca è valsa la pena rischiare, quindi sono andato avanti e ho trovato una piscina assolutamente perfetta, un vero paradiso della pesca che non avrei potuto replicare se l'avessi costruita io. Due rapide si fondono con una cascata da un torrente che gocciola nel fianco della pista principale. Era stretto in alcune parti e più ampio in altri con una combinazione di riffle, vortici, cuciture e scivolate, un po 'di tutto per tutti. Ho scelto di pescare in stile Duo New Zealand nella coda bassa e più lenta, rappresentando due pesci su una Mary Nymph e uno su un Klinkhammer, proprio come a casa. Poi sono passato al collaudato metodo Euronymph e ho selezionato altri quattro pesci nell'acqua complessa, lavorando le cuciture e le tasche. Poi mi sono seduto su un grande masso nell'acqua, ho pranzato e ho lasciato riposare la piscina prima di far oscillare un Woolly Bugger nero a valle. In tutto ho sbarcato 10 pesci da quella magnifica piscina, prima di andare avanti, forse una delle migliori esperienze dei miei 22 anni di pesca a mosca. Ho continuato a pescare fino a metà pomeriggio e ho smesso di avere abbastanza tempo per percorrere le diverse miglia fino alla macchina. Ho messo via il mio kit e l'ho riportato al ponte dove ho salutato con la mano e sono saltato in macchina per tornare a Paso Robles, mentalmente rinfrescato con la testa piena di ricordi che non dimenticherò mai.
 
Linee strette,
Ben.
Scritto originariamente per iFlyfish.info
Articolo precedente Vai naturale ...

Pubblica un commento

I commenti vanno approvati prima della pubblicazione

* Campi obbligatori